Azzolina: Niente di nuovo sotto il sole

Lucia Azzolina sbugiardata da Luca Telese a In Onda: “50mila assunzioni? Ma lei nella prima puntata aveva detto un’altra cosa”. Lucia Azzolina incappa in un’altra brutta figura. Da In Onda, programma di La7 condotto da Luca Telese e David Parenzo, il ministro dell’Istruzione ne esce con le ossa rotte. La grillina esordisce vantandosi: “Da settembre avremo almeno 50mila assunzioni in più. Per il momento chiamiamolo personale Covid, questa è la direzione che vogliamo prendere“. Ma ecco che subentra Telese: “Io mi ricordo che nella prima puntata era 80mila”. Non facciamo, confusione, la prego – dice la Azzolina presa in contropiede -. 80mila è il numero di persone che io voglio assumere a tempo indeterminato, è la richiesta che abbiamo fatto al ministro dell’Economia e delle Finanze – e qui arriva il tranello -. 50mila sono invece le persone che assumiamo a tempo determinato”. Insomma, una fregatura e la faccia di Telese parla chiaro. (da Libero – 31 luglio 2020)

Leggi il seguito

In Italia la scuola non riparte, a settembre l’allarme sarà chiaro. Solo colpa del Covid?

In Europa la scuola riparte; in Italia ancora no. In Italia il diritto all’Istruzione è l’unico a non essere stato ristabilito. E’ solo a causa del covid? Del necessario distanziamento sociale e della penuria di ambienti scolastici? Di seguito una sintesi delle certezze e dei punti aperti.

(altro…)

Leggi il seguito

Didattica online, le nuove regole. Il prof interrogherà dalla classe

Le linee guida del ministero. Le lezioni saranno di 45 minuti, in caso di lockdown alle superiori garantite almeno 20 ore.

L’Ordinanza ministeriale (O.M. 69 del 23 luglio 2020) riguardante la riapertura delle scuole è stata ora registrata alla Corte dei conti. L’Ordinanza, all’art. 1, prevede che le lezioni dell’anno scolastico 2020/2021 nell’intero territorio nazionale possono (quindi non devono) avere inizio a decorrere dal giorno 14 settembre 2020 per le scuole dell’infanzia, del primo ciclo e del secondo ciclo di istruzione, appartenenti al sistema nazionale di istruzione, ivi compresi i Centri provinciali per l’istruzione degli adulti.

(altro…)

Leggi il seguito

Rinvio incontro del 30 luglio al Ministero su “protocollo sicurezza”

I sindacati scuola hanno richiesto il rinvio dell’incontro previsto per il 30 luglio, avente per oggetto la sottoscrizione del protocollo di sicurezza. Ai fini di una proficua discussione è infatti necessario sapere in precedenza l’effettiva disponibilità di risorse per far fronte alla realizzazione delle misure che si riterranno indispensabili per la ripresa in sicurezza delle attività scolastiche in presenza. Inoltre il Ministero non ha ancora fornito un chiaro quadro di riferimento con la definizione dei vari aspetti da prendere in considerazione.

LETTERA

Leggi il seguito

Rientro a scuola: “Lasciate ogni speranza o voi che entrate”

Casellati, presidente del Senato: Governo si prenda tutte le responsabilità, non deleghi problemi a presidi e famiglie. La scuola “a settembre deve riaprire per tutti, senza se e senza ma. ​Il governo deve farsi carico delle proprie responsabilità, non delegarle ai presidi o alle famiglie, con il rischio di creare inaccettabili discriminazioni tra studenti di serie A e studenti di serie B.​ ​Ricordiamoci che la scuola non è solo didattica davanti a un computer. E’ il luogo della formazione umana e sociale dei nostri ragazzi”. ​ (altro…)

Leggi il seguito

Concorso pubblico, per esami e titoli, a 2004 posti di Direttore dei servizi generali e amministrativi del personale A.T.A.

È stata approvata la graduatoria di merito per i posti messi a concorso nella regione Lombardia in esito alla procedura concorsuale indetta con D.D.G. 20 dicembre 2018, n. 2015, relativa al profilo professionale di Direttore dei Servizi Generali ed Amministrativi.

DECRETO

GRADUATORIA

Leggi il seguito

Graduatorie provinciali per le supplenze a rischio. Lo SNALS-Confsal chiede urgente intervento del ministro

Urgono decisioni rapide da parte del ministero per garantire a tutti gli aspiranti docenti l’inserimento nelle gps. Tutte le organizzazioni sindacali del Comparto Istruzione  denunciano il grave malfunzionamento del sistema di gestione di inserimento delle domande di GPS e chiedono la proroga dei termini per la presentazione delle domande.

(altro…)

Leggi il seguito

Concorso presidi, i ricorrenti: “La ministra non rende pubblici gli atti”

Si accende la polemica sulla prova per dirigenti scolastici vinta nel 2018, tra gli altri, dalla stessa Azzolina. I candidati sconfitti: “Si è opposta alla sentenza del Tar che chiedeva trasparenza”. Lei: “Atto del ministero, non certo mio”. Sei procure indagano sulla gara.

N.d.R – Azzolina non ha vinto il Concorso Dirigenti Scolastici. E’ arrivata al 2542esimo posto su un totale di 2900 posti disponibili nonostante 5 in inglese e 0 in informatica. I vincitori sono stati 1.984. Azzolina è stata “ripescata” dal suo decreto scuola. (Conglitto di interessi? no per il movimento 5 stelle dalla doppia morale). (altro…)

Leggi il seguito