L’INPS decreta la “FINE” del PIN

L’INPS ha emanato la Circolare n. 87 del 17 luglio 2020 con la quale annuncia la “FINE” DEL PIN che sarà sostituito dallo SPID.

Lo switch-off dal PIN allo SPID sarà attuato con una fase transitoria, che avrà inizio il 1° ottobre 2020 e nel corso della quale:

  1. non saranno rilasciati da parte delle sedi INPS nuovi PIN agli utenti;
  2. i PIN già in possesso degli utenti conserveranno la loro validità e potranno essere rinnovati alla naturale scadenza fino alla conclusione della fase transitoria, non ancora fissata dal Ministero del Lavoro e delle politiche sociali.
Leggi il seguito

Istituzione delle fasce aggiuntive alle graduatorie dei concorsi: parere del CSPI

Nella seduta del 23 giugno il CSPI ha espresso parere favorevole sullo schema di decreto inerente l’”Istituzione delle fasce aggiuntive alle graduatorie dei concorsi del personale docente”.  Il decreto prevede la possibilità per gli idonei e i vincitori di concorso del 2016 di collocarsi, a domanda, in una fascia aggiuntiva anche di altra regione, del concorso infanzia primaria e secondaria del 2018, per coprire i posti rimasti vacanti per le immissioni in ruolo.

Leggi il seguito

CSPI: parere sulle Linee guida per l’insegnamento dell’educazione civica

Il CSPI in data 18 giugno 2020 ha espresso il previsto parere sulla bozza di decreto inerente le “Linee guida per l’insegnamento dell’educazione civica”, ai sensi dell’art. 3 della legge 20 agosto 2019, n. 92″ e ne condivide le finalità.  In data 11 settembre 2019 il CSPI aveva espresso parere negativo su alcuni aspetti che ora nel decreto sono stato stati recepiti: 
– attenzione alla scuola dell’infanzia,
– gradualità temporale per un percorso biennale di programmazione nelle scuole ed un monitoraggio ministeriale,
– opportunità dell’introduzione della valutazione tramite giudizio descrittivo.
– importanza della formazione del personale,

Leggi il seguito

“Chiamata veloce”: parere del CSPI

Nella seduta del 4 giugno il Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione (CSPI) ha espresso il parere sullo schema di decreto inerente la “Procedura assunzionale per chiamata di cui all’articolo 1, commi da 17 a 17-septies, del decreto-legge 29 ottobre 2019, n. 126, convertito, con modificazioni, dalla legge 20 dicembre 2019, n. 159”, la cosiddetta “chiamata veloce” ovvero la possibilità aggiuntiva per i precari inseriti nelle graduatorie utili per l’immissione in ruolo – una volta esperito l’ordinario e annuale iter nella propria provincia – di richiedere detta immissione in ruolo “in territori diversi da quelli di pertinenza delle graduatorie di appartenenza”.

Leggi il seguito

Tutela infortunistica nei casi accertati di infezione da coronavirus (SARS-CoV-2) in occasione di lavoro.

Circolare Inail n. 22 del  – L’ INAIL in data 20 maggio 2020 ha pubblicato la Circolare n. 22: Tutela infortunistica nei casi accertati di infezione da coronavirus (SARS- CoV-2) in occasione di lavoro. Decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18 “Misure di potenziamento del Servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19” – Articolo 42 comma 2, convertito dalla legge 24 aprile 2020.

Leggi il seguito

Parere del CSPI sulle Classi di concorso per i nuovi percorsi di istruzione professionale

Nella seduta del 20 maggio 2020 il Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione (CSPI) ha formulato un parere su l’“Individuazione delle classi di concorso da abbinare, in relazione ai nuovi percorsi di istruzione professionale di cui al decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 61, alle discipline di riferimento del biennio e agli insegnamenti del terzo, quarto e quinto anno indicati nell’Allegato 3 del decreto del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca, di concerto con il Ministro del lavoro e delle politiche sociali, il Ministro dell’economia e delle finanze e il Ministro della salute, 24 maggio 2018, n. 92”. Il CSPI esprime parere favorevole, a condizione che siano accolti i suggerimenti e le proposte di modifica avanzate nel parere. Inoltre il CSPI rileva che “la sua promulgazione risulta tardiva sia rispetto all’avvio sia rispetto alla prosecuzione della riforma degli istituti professionali e alla relativa predisposizione degli organici, ormai arrivata al terzo anno.”

Leggi il seguito

CSPI: pareri sulla valutazione finale degli alunni e sugli esami di Stato

Il 13 maggio 2020 il Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione (CSPI), riunito in modalità telematica, all’unanimità ha espresso i previsti pareri sulle tre ordinanze riguardanti le misure straordinarie adottate dal Ministero per la regolare conclusione dell’anno scolastico.

Il CSPI innanzitutto ha precisato che i provvedimenti da adottare “richiederanno strumenti altrettanto straordinari, anche in vista dell’a.s. 2020/21. In particolare è stata richiamata l’attenzione del Ministro sulla necessità di intervenire tempestivamente con provvedimenti normativi che riducano il numero minimo di alunni di ogni istituzione scolastica dimensionata e il numero minimo di alunni per classe e di conseguenza determinino l’aumento degli organici di tutto il personale della scuola, dirigente, docente, ATA, così da garantire l’avvio dell’anno scolastico in sicurezza per alunni e personale e la realizzazione efficace delle necessarie azioni di recupero e consolidamento per gli studenti”. (altro…)

Leggi il seguito

Chiarimenti sulle compatibilità di fruizione del congedo COVID-19

L’INPS ha emanato il Messaggio n. 1621 del 15 aprile 2020 “Chiarimenti sulle modalità di fruizione del congedo COVID-19 di cui all’articolo 23 del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18. Compatibilità” con il quale fornisce chiarimenti sulla compatibilità del congedo COVID-19 con la fruizione di altri tipi di permesso o congedo da parte dell’altro genitore appartenente allo stesso nucleo familiare.
Come è noto il congedo COVID-19 spetta ai genitori per la cura dei figli durante il periodo di sospensione dei servizi educativi per l’infanzia e delle attività didattiche nelle scuole di ogni ordine e grado.
Nel rinviare ad un’attenta lettura dell’articolo 23 del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18 e al messaggio INPS 1621 se ne riportano gli aspetti principali.
Il congedo COVID-19 può essere fruito da uno solo dei genitori oppure da entrambi, ma non negli stessi giorni e sempre nel limite complessivo (sia individuale che di coppia) di 15 giorni per nucleo familiare.
E’ possibile fruire del congedo COVID-19 alla condizione che nel nucleo familiare l’altro genitore non sia beneficiario di strumenti di sostegno al reddito in caso di sospensione o cessazione dell’attività lavorativa o sia disoccupato o non lavoratore.
Si può fruire del congedo COVID-19 in caso di malattia dell’altro genitore in quanto la malattia presuppone un’incapacità di prendersi cura del figlio.
La fruizione del congedo COVID-19 è compatibile con la prestazione di lavoro in modalità smart-working dell’altro genitore, in quanto il genitore che svolge l’attività lavorativa da casa non può comunque occuparsi della cura dei figli ed è compatibile anche con la contemporanea (negli stessi giorni) fruizione di ferie dell’altro genitore appartenente al nucleo familiare.

Leggi il seguito

Ricerca: Audizione Ministro Manfredi alla VII Commissione della Camera

Iniziative per fronteggiare l’emergenza epidemiologica in corso
Il 9 aprile si è svolta un’audizione informale in remoto del Ministro dell’Università e della Ricerca, Gaetano Manfredi, presso la VII Commissione parlamentare Cultura, scienza e istruzione della Camera dei deputati “sulle iniziative per fronteggiare l’emergenza epidemiologica in corso”.

Si è trattato della prima occasione nella quale il ministro e i deputati della Commissione hanno potuto confrontarsi dall’insediamento di Manfredi. Se questo è già un fatto singolare, lo sono anche le modalità con cui si è svolto il dibattito, poiché il ministro non ha risposto alle domande dei deputati, non per sua volontà, ma per il tipo di organizzazione adottato per l’incontro.

Leggi il seguito