6 marzo 2020: la scuola sciopera per i precari

Il ministro Azzolina dimostra un netto ed ostinato atteggiamento di chiusura nei confronti delle rivendicazioni dello Snals- Confsal e delle altre sigle sindacali.

NON RISPETTA gli impegni assunti con il verbale di conciliazione sindacale del 19 dicembre 2019. Lo sciopero è la risposta all’arroganza del ministro per difendere i diritti dei lavoratori precari della scuola e per la soluzione delle questioni relative ai percorsi abilitanti a regime, alla stabilizzazione dei precari e al concorso riservato per i facenti funzioni di Direttori Amministrativi.  (altro…)

Leggi il seguito

La scuola sciopera per i precari

Lo SNALS-CONFSAL con CGIL, CISL, UIL e GILDA, le 5 sigle più rappresentative del comparto “Istruzione e Ricerca”, hanno tenuto una conferenza stampa per spiegare le ragioni che hanno portato alla proclamazione dello sciopero per il 17 marzo p.v., riassunte nelle seguenti rivendicazioni, stabilizzazione dei precari, percorsi abilitanti a regime, concorso riservato per i facenti funzioni di Direttori Amministrativi (Dsga). (altro…)

Leggi il seguito

LA GIOIA DELL’ONOREVOLE FLATI E I PROBLEMI REALI DELLA SCUOLA

Secondo quanto apprendiamo dalla stampa, l’onorevole Flati del M5S non è riuscita a contenere soddisfazione e piacere per la rottura tra il Ministro Azzolina e i sindacati sulle questioni del reclutamento dei docenti. Lo SNALS ritiene tale modo di rappresentare il confronto tra le parti sociali e il governo, talvolta aspro e difficile, come un esempio approssimativo e mistificante di visione delle proposte sindacali e degli atteggiamenti del Ministro. (altro…)

Leggi il seguito

Il 17 marzo si parte con lo sciopero di tutto il personale precario

Riparte la mobilitazione di tutto il personale della scuola, con un primo step di iniziative a sostegno del personale precario della scuola e dei facenti funzioni di Dsga.
E’ quanto hanno deciso oggi i sindacati scuola nella riunione delle segreterie unitarie. (altro…)

Leggi il seguito

Riscatto laurea pre 1996 con costo ridotto, ma con opzione irrevocabile calcolo contributivo

Nella Circolare INPS 22/01/2020, n. 6 viene chiarito che è possibile il riscatto ” ad onere ridotto” anche per periodi di durata legale studi universitari antecedenti il 1996, ma a condizione di optare per il calcolo contributivo della futura pensione come previsto dall’art. 1 c. 23 legge 335/1995 con il possesso di entrambe queste condizioni: (altro…)

Leggi il seguito

A rieccola!!! la chiamata diretta dei docenti

Dopo tante polemiche il 26 giugno scorso finalmente la chiamata diretta degli insegnanti, così come pensata all’interno della legge 107/2015, era stata di fatto abolita in base ad un accordo tra Miur e sindacati. Uno dei cardini previsti dalla Buona Scuola veniva eliminato ed il personale docente della scuola tornava quindi assegnato agli istituti dallUfficio scolastico territoriale attraverso i titoli e il punteggio della mobilità. (altro…)

Leggi il seguito

Con la ministra incontro interlocutorio, pronti a rilanciare la mobilitazione se non si attuano subito le intese

Una prima presa di formale contatto, nel corso della quale le organizzazioni sindacali hanno comunque sollecitato la nuova titolare di viale Trastevere a riavviare con la massima Si è trattato sostanzialmente di una prima presa di formale contatto, nel corso della quale le organizzazioni sindacali hanno comunque sollecitato la nuova titolare di viale Trastevere a riavviare con la massima urgenza il percorso di attuazione degli impegni concordati in sede di conciliazione fra sindacati e MIUR il 19 e 20 dicembre scorso.
Al riguardo la ministra Azzolina ha assicurato che a breve saranno avviati i tavoli tecnici e politici, pur facendo presente la necessità di una verifica politica con le forze di maggioranza su alcune delle questioni sul tappeto, in particolare per quanto riguarda le soluzioni da adottare a regime su reclutamento e abilitazioni.
Le organizzazioni sindacali attendono, dunque, a strettissimo giro la convocazione dei tavoli di confronto previsti dai verbali di conciliazione.
Se non ci saranno risposte sul merito delle questioni poste riprenderemo le iniziative di mobilitazione in precedenza sospese.urgenza il percorso di attuazione degli impegni concordati in sede di conciliazione fra sindacati e MIUR il 19 e 20 dicembre scorso. Una prima presa di formale contatto, nel corso della quale le organizzazioni sindacali hanno comunque sollecitato la nuova titolare di viale Trastevere a riavviare con la massima urgenza il percorso di attuazione degli impegni concordati in sede di conciliazione fra sindacati e MIUR il 19 e 20 dicembre scorso
(altro…)

Leggi il seguito

Serafini, segretario generale SNALS: la scuola non può né classificare né essere classificata

In un plesso l’alta borghesia, ma attenzione, c’è qualche infiltrato, i figli dei lavoratori dipendenti, colf, badanti, autisti e “simili”, occupati presso queste famiglie alto borghesi… in un altro plesso gli appartenenti alle classi medio-alte.. e infine in altro plesso gli ultimi, quelli di estrazione sociale medio-bassa, ma c’è anche il plesso con il maggior numero di studenti stranieri e qui’ bisogna prestare attenzione! Ecco il fallimento della scuola quale agenzia formativa del territorio, quale comunità educante, quale luogo dell’inclusione e delle pari opportunità per tutti. (altro…)

Leggi il seguito