Gli auguri del Segretario Generale per l’apertura dell’anno scolastico più atteso dalla comunità educante degli ultimi anni

Care colleghe e cari colleghi,

l’anno scolastico e accademico che si apre rimarrà nelle nostre menti e nei nostri cuori come un evento denso di pensieri ed emozioni, più di ogni precedente inizio delle attività didattiche, che pure per ognuno di noi non ha mai aspetti di rassicurante consuetudine.  (altro…)

Leggi il seguito

Furbetti, aule, capri espiatori, futuro: pensieri sulla ripartenza

Dal momento che ormai tutti parlano di scuola, con o senza esperienza, oscillando tra l’inutile e il rumore di fondo, tra il tentativo disperato di farsi propaganda e il “ma non era meglio tacere?”, ho pensato che in fondo anche io potevo unirmi al carrozzone delle chiacchiere. E allora propongo per l’occasione la mia esperienza, senza alcuna pretesa di verità ma con un grande carico di dubbi, non tanto sulla riapertura delle scuole quanto sulla scuola che verrà. Nel tentativo estremo di riaprire la scuola, rinunciando a ferie, sonno, famiglia e infine a me stesso, tra carte, planimetrie, bandi dell’ultimo minuto con scadenza al giorno dopo, rilevazioni, monitoraggi, richieste di progetti didattici per il rientro e conseguente definizione delle necessità (di banchi, sedie, personale, sussidi, connettività, device, ecc., tutte cose di primaria importanza da risolvere nel tempo di un pasto saltato) ho cominciato a correre più del solito. (altro…)

Leggi il seguito

Rientro a scuola, indicazioni Cts su uso mascherina fra 6 e 11 anni e dai 12 anni in su.

Verbale CTS 104 del 31 agosto:

  1. scuola primaria (6-11 anni) la mascherina potrà essere rimossa “in condizione di staticità”, ovvero “bambini seduti al banco” con il rispetto della distanza di un metro e “l’assenza di situazioni che favoriscano l’aerosolizzazione”(es. il canto);
  2. medie e superiori le mascherine dovranno essere messe solo nelle aree a “contagio alto”; potranno essere rimosse “in condizione di staticità”, in situazioni didattiche che non favoriscano il droplets (l’espulsione di particelle di saliva), ma tutto questo sarà possibile in condizioni di “bassa circolazione virale”. In alcune aree, in cui il contagio è ancora alto, si dovrà mantenere la mascherina in classe.
Leggi il seguito

Priorità alla scuola: il 26 settembre manifestazione nazionale a Roma

Per riaffermare il ruolo centrale dell’istruzione per la crescita economica e sociale del Paese e chiedere investimenti adeguati, a partire dal Recovery Fund.

Le Organizzazioni sindacali FLC CGIL, CISL Scuola, UIL Scuola RUA, SNALS Confsal e GILDA Unams prenderanno parte alla manifestazione indetta dal Comitato “Priorità alla scuola” che si terrà sabato 26 settembre a Roma, per riaffermare il ruolo centrale e prioritario della scuola e della conoscenza come condizione di crescita del Paese e per denunciare ritardi e incertezze che accompagnano l’avvio dell’anno scolastico, rischiando di comprometterne la riapertura in presenza e in sicurezza, obiettivo principale dell’azione sindacale condotta nella prolungata fase di emergenza. (comunicato) (altro…)

Leggi il seguito

Lucia Azzolina si crede indispensabile: l’autostima ipertrofica dell’improbabile ministro

L’eccesso di autostima del ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina è sempre più acuto. Qualche settimana fa aveva dichiarato di avere fatto miracoli e ieri di stare scrivendo addirittura la storia. In una epistola inviata a docenti e personale scolastico, la ministra ha specificato che «sarà un anno duro», tuttavia il governo dispone di «idee, coraggio e risorse europee». Peccato che di questi tre elementi non ne abbiamo visto neppure uno. Poi la grillina ha continuato: «Ci darà sostegno la garanzia del gran lavoro fatto. Lo dico senza alcun trionfalismo, ma con soddisfazione: dati alla mano, nessuno in Europa si è impegnato così tanto nei mesi estivi per preparare la scuola a questa nuova stagione». (altro…)

Leggi il seguito

Piano di integrazione degli apprendimenti e Piano di apprendimento individualizzato – Indicazioni tecnico operative

Il Ministero dell’Istruzione ha pubblicato la nota prot. n. 1494 del 26 agosto 2020  al fine di assicurare il regolare avvio dell’anno scolastico 2020/2021, in scrupoloso rispetto della normativa vigente.

Al riguardo si veda la nota sindacale pubblicata lo scorso 24 agosto

Leggi il seguito