“Arrangiatevi”, la vera indicazione arrivata dal ministero. Le 3 cose indispensabili che mancano per la ripartenza

 

Per ripartire occorrerebbero solo tre cose:

  1. formare più classi in modo da renderle un po’ meno affollate;
  2. assumere nuovo personale in numero sufficiente;
  3. disporre protocolli chiari e possibilmente economici per mettere le scuole in sicurezza.  (altro…)
Leggi il seguito

Povera scuola italiana da Gonella alla Azzolina

Ne usciremo migliori?

In che modo?

Non c’è dubbio, la prima a essere migliore sarà sicuramente la scuola: parola della ministra grillina dell’Istruzione, Lucia Azzolina. Una promessa che è stata formulata il 23 aprile….

ma la Azzolina al momento i disastri sembra interessata a provocarli(altro…)

Leggi il seguito

Azzolina: Niente di nuovo sotto il sole

Lucia Azzolina sbugiardata da Luca Telese a In Onda: “50mila assunzioni? Ma lei nella prima puntata aveva detto un’altra cosa”. Lucia Azzolina incappa in un’altra brutta figura. Da In Onda, programma di La7 condotto da Luca Telese e David Parenzo, il ministro dell’Istruzione ne esce con le ossa rotte. La grillina esordisce vantandosi: “Da settembre avremo almeno 50mila assunzioni in più. Per il momento chiamiamolo personale Covid, questa è la direzione che vogliamo prendere“. Ma ecco che subentra Telese: “Io mi ricordo che nella prima puntata era 80mila”. Non facciamo, confusione, la prego – dice la Azzolina presa in contropiede -. 80mila è il numero di persone che io voglio assumere a tempo indeterminato, è la richiesta che abbiamo fatto al ministro dell’Economia e delle Finanze – e qui arriva il tranello -. 50mila sono invece le persone che assumiamo a tempo determinato”. Insomma, una fregatura e la faccia di Telese parla chiaro. (da Libero – 31 luglio 2020)

Leggi il seguito

Rinvio incontro del 30 luglio al Ministero su “protocollo sicurezza”

I sindacati scuola hanno richiesto il rinvio dell’incontro previsto per il 30 luglio, avente per oggetto la sottoscrizione del protocollo di sicurezza. Ai fini di una proficua discussione è infatti necessario sapere in precedenza l’effettiva disponibilità di risorse per far fronte alla realizzazione delle misure che si riterranno indispensabili per la ripresa in sicurezza delle attività scolastiche in presenza. Inoltre il Ministero non ha ancora fornito un chiaro quadro di riferimento con la definizione dei vari aspetti da prendere in considerazione.

LETTERA

Leggi il seguito

Rientro a scuola: “Lasciate ogni speranza o voi che entrate”

Casellati, presidente del Senato: Governo si prenda tutte le responsabilità, non deleghi problemi a presidi e famiglie. La scuola “a settembre deve riaprire per tutti, senza se e senza ma. ​Il governo deve farsi carico delle proprie responsabilità, non delegarle ai presidi o alle famiglie, con il rischio di creare inaccettabili discriminazioni tra studenti di serie A e studenti di serie B.​ ​Ricordiamoci che la scuola non è solo didattica davanti a un computer. E’ il luogo della formazione umana e sociale dei nostri ragazzi”. ​ (altro…)

Leggi il seguito

Concorso presidi, i ricorrenti: “La ministra non rende pubblici gli atti”

Si accende la polemica sulla prova per dirigenti scolastici vinta nel 2018, tra gli altri, dalla stessa Azzolina. I candidati sconfitti: “Si è opposta alla sentenza del Tar che chiedeva trasparenza”. Lei: “Atto del ministero, non certo mio”. Sei procure indagano sulla gara.

N.d.R – Azzolina non ha vinto il Concorso Dirigenti Scolastici. E’ arrivata al 2542esimo posto su un totale di 2900 posti disponibili nonostante 5 in inglese e 0 in informatica. I vincitori sono stati 1.984. Azzolina è stata “ripescata” dal suo decreto scuola. (Conglitto di interessi? no per il movimento 5 stelle dalla doppia morale). (altro…)

Leggi il seguito

Ritorno in classe, senza Linee Guida certe “rischiamo la catastrofe”: il monito della Casellati

Sul ritorno a scuola a settembre servono “subito regole certe” e uguali per tutti, perché “così rischiamo la catastrofe”: è forte il monito della presidente del Senato Maria Elisabetta Casellati nell’affrontare i dubbi che avvolgono la ripresa delle lezioni dopo la lunga pausa dovuta al lockdown. (altro…)

Leggi il seguito

Rientro a scuola, a Milano lezioni pure negli oratori: spazi in comodato d’uso

Arrivano dai territori gli accordi per l’individuazione dei locali aggiuntivi per accogliere gli alunni a settembre che il ministero dell’Istruzione sta annunciando da settimane: a sottoscriverne uno, con le direzioni didattiche, è stata la Curia di Milano per mettere a disposizione i propri spazi per il ritorno a scuola a settembre dopo l’emergenza Coronovirus. (altro…)

Leggi il seguito

Lucia Azzolina, il durissimo attacco di Michela Marzano: “Banchi con le ruote e insegnanti senza laurea, idee folli”

Da qualche giorno facciamo i conti con l’ultima trovata bislacca di Lucia Azzolina, l’improbabile ministro dell’Istruzione del M5s, la quale per mantenere il distanziamento sociale contro il coronavirus in classe, a settembre vuole introdurre dei banchi con le ruote. Non è un film comico né di fantascienza, è semplicemente la Azzolina. La stessa grillina che quando viene attaccata e criticata scaccia il tutto parlando di “sessismo”, del fatto che è finita nel mirino perché è giovane e carina. Bene, a cancellare con un definitivo tratto di penna queste debolissime argomentazioni, dalle colonne de La Stampa, ci pensa Michela Marzano, filosofa e schieratissima a difesa delle donne. Insomma, una insospettabile. (altro…)

Leggi il seguito

Scuola: Serafini (Snals-Confsal): “Urgenti organici, spazi e risorse aggiuntive. Governo e Ministero non sono pronti alla riapertura”

Senza risorse certe, senza organici e spazi aggiuntivi, l’apertura delle scuole il 1° settembre è un’utopia. (altro…)

Leggi il seguito