Incontro al MIUR sui problemi della dirigenza

Particolare attenzione è stata posta ai problemi dell’incapienza del FUN che rende incerta la retribuzione accessoria, soprattutto per l’anno in corso, alla revisione del sistema di valutazione, all’urgenza di prevedere una mobilità straordinaria per i dirigenti scolastici neoassunti. (altro…)

Leggi il seguito

Due alunne rubano slip durante una gita. 6 in condotta a tutta la classe per omertà. Legittimo? Sentenza

E’ illegittima l’attribuzione del sei in condotta all’intera classe qualora consegua ad un comportamento che, per quanto grave, sia stato posto in essere solo da alcuni alunni, e senza che sia stata provata la partecipazione, né l’atteggiamento omertoso, da parte degli altri.

(altro…)

Leggi il seguito

BONUS DOCENTI: CON LA LEGGE DI BILANCIO 2020 SONO INTEGRALMENTE RIPRISTINATE LE PREROGATIVE SINDACALI.

Chiesto al Ministero dell’Istruzione l’apertura di un tavolo negoziale per la gestione contrattuale delle risorse del bonus docenti. Infatti la legge di bilancio 2020, approvata recentemente, (legge160/19), dispone un diverso utilizzo delle risorse del bonus docente, previste dalla legge 107/15. (altro…)

Leggi il seguito

Ricorso da proporre al Giudice del Lavoro: D.S. neo immessi in ruolo – riconoscimento R.I.A.

Ai Dirigenti Scolastici provenienti dal ruolo dei Presidi spetta la cd RIA (Retribuzione Individuale di Anzianità), pari diritto non viene riconosciuto a coloro che sono entrati direttamente nel ruolo di Dirigenti Scolastici. Lo Snals ritiene invece che tale adeguamento stipendiale, basato sull’anzianità – sia pure come docente – spetti a tutti i Dirigenti Scolastici. Azione anche collettiva dinanzi al Giudice del Lavoro. (Comunicato UL prot. n. 13 dell’8/01/2020) (altro…)

Leggi il seguito

Se lo studente non è preparato, la promozione non è un vantaggio. Sentenza

La sentenza del TAR Lazio del 6 dicembre 2019 N. 14002/2019 REG.PROV.COLL.N. 09901/2018 REG tratta un caso di bocciatura di uno studente, che tramite il proprio legale, aveva legittimamente proposto ricorso, eccependo una pluralità di presunte violazioni o illegittimità.

I giudici respingono il ricorso richiamando consolidati orientamenti e soprattutto riconoscendo il ruolo fondamentale dell’esperienza dei docenti. (altro…)

Leggi il seguito

Preside a studenti: non siete figli di contadini, questa è scuola prestigiosa.

Questa è una scuola di prestigio, non è come le scuole di montagna e voi non siete figli di contadini. Cinquanta euro sono un caffè a settimana. Sono certissima che le vostre famiglie si possono permettere di pagare i 50 euro” ha detto la preside durante un’assemblea autoconvocata dagli studenti, che contestavano anche la richiesta di denaro. Una frase che non è certo passata inosservata, ma che ha scatenato una vera e propria polemica.

(altro…)

Leggi il seguito

Dirigente Scolastico condannato per comportamento antisindacale

Il 21 novembre 2019 il giudice del Lavoro del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere ha riconosciuto il comportamento antisindacale della dirigente scolastica e ha condannato l’Amministrazione resistente alla refusione delle spese di lite liquidate in complessivi euro 1.154,00 di cui euro 150,00 a titolo di spese.
Fin dall’inizio la dirigente scolastica conduceva relazioni sindacali improntate ad omissioni, informative parziali e tardive, sottraendosi al confronto di merito con l’organizzazione sindacale. (altro…)

Leggi il seguito

Dirigente scolastico condannato e arrestato per peculato per utilizzo per fini personali dell’auto della scuola. Sentenza

Un Dirigente scolastico subiva misura interdittiva della sospensione dal pubblico ufficio di per la durata di 12 mesi in relazione al reato di peculato ex art. 314 c.p., comma 1. Si contesta all’indagata, dirigente scolastico “ che aveva la disponibilità dell’autovettura di servizio dell’Istituto, di essersi appropriata della stessa, utilizzandola quotidianamente in modo esclusivo per ragioni personali, parcheggiandola, anche in orari notturni, nel condominio della propria abitazione e distraendo quindi la stessa dagli scopi istituzionali. Da ultimo veniva sorpresa dai militari, impegnati in servizio di osservazione pedinamento controllo, rientrare nel territorio italiano da (OMISSIS) nel pomeriggio del (OMISSIS) allorché venne arrestata.” (altro…)

Leggi il seguito