DSGA: Concorso e indennità di reggenza – Nota al Ministro Bussetti

Lo Snals-Confsal ha inviato al ministro Bussetti  una comunicazione per evidenziare alcune problematiche delle Istituzioni scolastiche da portare a soluzione con urgenza e ritenute indispensabili per il buon funzionamento delle scuole:
– il bando di concorso per il profilo di DSGA
– il pagamento dell’indennità di reggenza 
Bando di concorso per il profilo di DSGA
Il ministero ha già inviato la richiesta di autorizzazione al MEF per bandire il concorso con le dovute interlocuzioni col Ministero dell’Economia.
Oltre alla copertura dei posti con procedura ordinaria per nuove assunzioni occorre trovare una soluzione alla annosa problematica della stabilizzazione degli assistenti amministrativi che da moltissimi anni svolgono, con diligenza e professionalità acquisite, le funzioni di DSGA.
Sussiste, quindi, la necessità di trovare dei riferimenti tecnico-normativi per agganciare anche gli assistenti amministrativi facenti funzioni non provvisti di laurea.
A tutela di questo personale occorre trovare delle soluzioni anche da un punto di vista politico.

Pagamento indennità di reggenza ai DSGA
Il pagamento del compenso è ancora fermo al 2014/2015 (per il quale non si è ancora avuta dal MEF la certificazione delle economie di spesa).
Per gli anni successivi, l’art. 39 del CCNL 2016/2018 proroga gli effetti dell’art.2, comma 4 della sequenza contrattuale del 10/11/2014, che stabiliva l’entità del compenso spettante per l’indennità di reggenza.
E’ necessario dare applicazione al contratto e procedere celermente al pagamento di tutti gli emolumenti arretrati.
A tal fine l’Amministrazione deve impegnarsi ad operare col MEF per gli inizi del nuovo anno scolastico.
Si chiede con forza la risoluzione definitiva di queste due importanti problematiche, tenuto conto che anche per il prossimo anno scolastico, continua a permanere il grave problema di copertura di Istituzioni scolastiche senza la presenza di un DSGA titolare.