RINNOVO CONTRATTO, SI PARTE: BRUNETTA CONVOCA I SINDACATI.

Il Governo vuole accelerare sul rinnovo contrattuale della pubblica amministrazione e già domani, venerdì 12 marzo, il Ministro della Pubblica Amministrazione Renato Brunetta ha convocato un incontro con i sindacati per avviare i negoziati di rinnovo all’ARAN. (altro…)

Leggi il seguito

Maestra ai domiciliari per condotta lesiva della dignità dei bambini

Condotta sproporzionata rispetto alla finalità educativa e lesiva della dignità dei piccoli,” con questa accusa una maestra di 57 anni in Piemonte, assunta come organico Covid, è adesso agli arresti domiciliari per violenze, fisiche e verbali, nei confronti degli alunni tra i 3 e i 5 anni, secondo fonti Ansa. (altro…)

Leggi il seguito

SNALS-CONFSAL: SUBITO LA PROROGA DELLA NORMA A TUTELA DEI LAVORATORI FRAGILI!

“Senza una proroga ci saranno ripercussioni sul computo dei giorni di malattia dei lavoratori” – precisa il Segretario Generale, Elvira Serafini, che conclude: “La scuola, in questo periodo, ha bisogno di certezze e non di ulteriori elementi di criticità” (altro…)

Leggi il seguito

Cassazione: il diploma magistrale, sebbene abilitante, non consente l’accesso alle GAE

Non si è ancora chiusa la lunga battaglia legale che vede protagonisti i diplomati magistrale ante 2001/2002, che rivendicano la natura abilitante del titolo di studio ed il conseguente diritto di accesso alle Gae. È degli scorsi giorni una interessante pronuncia della Corte di Cassazione sul tema del diploma magistrale conseguito entro l’a.s. 2001/2002. (altro…)

Leggi il seguito

Ricorso al TAR del Lazio per tutti coloro che sono stati impossibilitati a partecipare alle prove ricalendarizzate del concorso straordinario a causa del Covid 19.

L’Ufficio Legale, atteso anche l’esito positivo della precedente azione legale del 2020, ha predisposto il ricorso da proporre al TAR del Lazio per tutti coloro che sono stati impossibilitati a partecipare alle prove ricalendarizzate del concorso straordinario a causa del Covid 19. (altro…)

Leggi il seguito

Il TAR per il Friuli Venezia Giulia riconosce il diritto delle OO.SS. all’accesso ai dati individuali del salario accessorio

Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Friuli Venezia Giulia con Sentenza n. 42/2021 del 3 febbraio 2021 ha accolto il ricorso per l’accesso alla documentazione relativa alla distribuzione delle risorse economiche oggetto di contrattazione collettiva integrativa.

Leggi il seguito

Insegnante precario con spezzone può svolgere attività libero-professionale anche senza richiedere autorizzazione. Sentenza

La Corte dei Conti, III Sez. Giurisdizionale Centrale di Appello, con la Sent. n. 17/2021, ha dato il via libera all’attività libero professionale per i prof. precari che, non essendo di ruolo, non sono obbligati a richiedere all’amministrazione autorizzazioni di sorta. Nella specie, i due contratti di cui risultava titolare il prof. indagato dalla Procura contabile, avevano conferito allo stesso due supplenze temporanee su cattedra “a spezzone” (inferiore al monte ore obbligatorio previsto per l’Istituto): per le supplenze “a spezzone” la disciplina sul diritto al “completamento orario” concorre a determinare effettivamente quella non prevedibilità ex ante del monte ore complessivo che il docente potrà prestare nel corso dell’anno, che il giudice ha posto a base della conclusione dell’assenza di colpa grave in capo allo stesso prof. (altro…)

Leggi il seguito

L’alunno sospeso torna in classe se è mancato il confronto con i rappresentanti dei genitori

I provvedimenti disciplinari irrogati agli alunni hanno finalità educativa e tendono al rafforzamento del senso di responsabilità e al ripristino dei corretti rapporti all’interno della “comunità” scolastica. Tuttavia la mancata convocazione dei rappresentanti dei genitori al Consiglio di classe che ha proposto una sanzione disciplinare per uno studente “manesco”, ne inficia la regolarità sebbene la condotta dell’allievo presenti indubbi connotati di gravità. (altro…)

Leggi il seguito

“Umiliato dal prof”, 17enne suicida a Roma/ Procura apre un’inchiesta contro ignoti

Nel luglio 2019 un ragazzo di 17 anni si è tolto la vita nella Capitale: pare che un suo insegnante lo prendesse ripetutamente in giro per le sue difficoltà nell’apprendimento

(altro…)

Leggi il seguito