Concorso a preside, ai candidati bocciati va copia di «tutte» le prove corrette

Per il Consiglio di Stato nessun dubbio: i candidati che non hanno superato le prove del concorso a preside hanno diritto a copia degli elaborati, delle griglie di valutazione e dei verbali di correzione riferiti ai candidati ammessi alla prova orale. E nessun «no» del ministero può essere giustificato dall’enorme massa di documentazione che deve essere movimentata e trasmessa, in quanto l’attuale utilizzo delle tecnologie informatiche nella formazione, conservazione e trasmissione della documentazione amministrativa lo consente, senza se e senza ma.