CSPI: pareri sulla valutazione finale degli alunni e sugli esami di Stato

Il 13 maggio 2020 il Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione (CSPI), riunito in modalità telematica, all’unanimità ha espresso i previsti pareri sulle tre ordinanze riguardanti le misure straordinarie adottate dal Ministero per la regolare conclusione dell’anno scolastico.

Il CSPI innanzitutto ha precisato che i provvedimenti da adottare “richiederanno strumenti altrettanto straordinari, anche in vista dell’a.s. 2020/21. In particolare è stata richiamata l’attenzione del Ministro sulla necessità di intervenire tempestivamente con provvedimenti normativi che riducano il numero minimo di alunni di ogni istituzione scolastica dimensionata e il numero minimo di alunni per classe e di conseguenza determinino l’aumento degli organici di tutto il personale della scuola, dirigente, docente, ATA, così da garantire l’avvio dell’anno scolastico in sicurezza per alunni e personale e la realizzazione efficace delle necessarie azioni di recupero e consolidamento per gli studenti”.

Per l’Ordinanza Ministeriale concernente la valutazione finale degli alunni e il recupero degli apprendimenti il CSPI propone:

  • scuola primaria – la valutazione finale degli apprendimenti espressa attraverso un giudizio piuttosto che mediante una votazione espressa in decimi;
  • pieno rispetto dell’autonomia delle scuole nonché delle prerogative del collegio docenti (DPR 275/99 e CCNL vigente) evitando perciò di impartire indicazioni prescrittive alle scuole circa l’avvio delle attività didattiche nonché riguardo le modalità di recupero degli apprendimenti.
  • parere CSPI bozza OM valutazione finale alunni as 2019 2020

Per l’Ordinanza Ministeriale riguardante gli esami di Stato nel primo ciclo di istruzione si mette in evidenza:

  • la dubbia legittimità costituzionale del provvedimento circa la sostituzione dell’esame di stato conclusivo del primo ciclo con la valutazione finale da parte del consiglio di classe, perché la disposizione contrasterebbe con l’art. 33 comma 5 della Costituzione;
  • la criticità della tempistica per  l’illustrazione dell’elaborato (entro il termine delle lezioni) e pertanto l’opportunità che siano le singole scuole ad organizzare il calendario con tempi più distesi.
  • parere CSPI bozza OM modalità espletamento esami di stato primo ciclo a s 2019 2020

Per l’Ordinanza sugli esami di Stato conclusivo del secondo ciclo si sollecita:

  •  l’emanazione urgente di un protocollo di sicurezza nazionale stringente, dettagliato e prescrittivo a garanzia della salute di tutto il personale coinvolto nell’esame di Stato e degli alunni;
  • prevedere con immediatezza la realizzazione a distanza di tutte le operazioni d’esame in assenza di tale protocollo o nell’impossibilità di poterne applicare le prescrizioni;
  • ritenendo necessaria  la semplificazione delle prove d’esame occorre individuare  una modalità che consenta comunque allo studente di dare prova delle competenze raggiunte al termine del secondo ciclo attraverso un colloquio pluridisciplinare.
  • parere CSPI bozza OM modalità espletamento esami di stato secondo ciclo a s 2019 2020

parere CSPI bozza OM valutazione finale alunni as 2019 2020
parere CSPI bozza OM modalità espletamento esami di stato primo ciclo a s 2019 2020
parere CSPI bozza OM modalità espletamento esami di stato secondo ciclo a s 2019 2020