Situazione pensionamenti

Mercoledì 29 maggio 2019si è tenuto un incontro tra i Sindacati e l’Amministrazione con all’ordine del giorno lo stato di avanzamento delle certificazioni del diritto a pensione. Ecco quanto è stato comunicato:

  • Domande di cessazione presentate entro il 12 dicembre 2018: l’Inps ha quasi completato la certificazione.
  • Domande di pensionamento pervenute successivamente con i requisiti della cosiddetta “quota 100”:  la certificazione è stata conclusa nella maggior parte delle sedi.
  • Domande prodotte con i requisiti ordinari (“Fornero”): 96% di pratiche evase.
  • Domande prodotte con i requisiti di “quota 100”: le pratiche evase sono complessivamente 7.544 (Personale ATA 1.458, Dirigenti Scolastici 123, Docenti 5.875, IRC 56, Personale educativo 32). Numerose sono ancora le pratiche da evadere specie nelle grandi aree metropolitane. Le difficoltà  sono dovute principalmente alla complessità delle pratiche che prevedono riscatti e ricongiunzioni.
  • Domande ancora da evadere: circa 10/12.000.
  • Disponibilità per le operazioni di mobilità (e di conseguenza, anche per le assunzioni in ruolo): oltre 5.000 posti derivanti dai pensionamenti “quota 100”.
  • Posti non rientranti nelle disponibilità per le operazioni di mobilità e di assunzione a tempo indeterminato:  10/12.000 posti perchè si libereranno tardivamente.