INCONTRO DEL MINISTRO BUSSETTI CON LE OO.SS.SULLE TEMATICHE CONNESSE ALL’AVVIO DELL’ANNO SCOLASTICO – COSTITUZIONE TAVOLO TECNICO

Il 29 agosto 2018, si è svolto il previsto incontro del Ministro Bussetti con i rappresentanti delle organizzazioni sindacali sulle tematiche connesse all’avvio dell’anno scolastico.
Lo Snals-Confsal unitamente agli altri sindacati ha evidenziato le principali problematiche delle scuole: procedure concorsuali per il reclutamento dei docenti, sicurezza degli edifici, responsabilità dei dirigenti scolastici, definizione degli organici, reggenze dirigenti scolastici, carenze del personale ATA.

Lo Snals inoltre ha sollecitato la ripresa della questione dell’alternanza scuola lavoro per liberarla dagli obblighi previsti dalla legge 107, che a sua volta deve essere rivista per modificare l’applicazione di molte altre norme ed in particolare di quelle relative alla costituzione degli ambiti territoriali, anche sulla scorta delle intese già raggiunte sul sistema della cosiddetta “chiamata diretta”.

E’ stato poi chiesto l’avvio delle trattative per il rinnovo del CCNL (ormai prossimo alla scadenza)e per il rinnovo del CCNL dell’area istruzione e ricerca relativa dirigenza scolastica (scaduto ormai da dieci anni). Per i Settori Università e Afam del Comparto si è ribadita l’urgenza di una apposita convocazione per discuterne le problematiche..

Il Ministro Bussetti ha mostrato particolare attenzione ai temi affrontati, ha assicurato il loro approfondimento nelle sedi opportune e ha previsto un nuovo incontro di aggiornamento sulle iniziative intraprese.

COSTITUZIONE TAVOLO TECNICO

Alle ore 10:00 si è svolta la riunione per la costituzione di un tavolo tecnico nel quale confrontarsi sulle tematiche importanti per l’avvio dell’a.s. 2018/19.

Sono stati posti sul tavolo le seguenti problematiche:

diplomati magistrali,
edilizia scolastica,
organici,
reggenze,
revisione di regolamenti quali quello delle supplenze del personale ATA,
esternalizzazione degli appalti di pulizia,
funzionalità del Sidi,
concorso D.S.G.A.,
problematiche inerenti l’ultimazione delle procedure dei concorsi già espletati per la mancata pubblicazione delle graduatorie di merito,
dare seguito ad istituti contrattuali fermi,
stabilizzazione dei Co.Co.Co.,
mancata attribuzione delle risorse del bonus alle scuole e contenzioso riguardante il bonus per il personale educativo,
contrazione delle ore di strumento nei licei musicali,
problematiche di utilizzazione delle mamme agrigentine con figli disabili,
istituzione di un tavolo per le semplificazioni.
L’ amministrazione ha comunicato alcuni dati:

Assegnazioni provvisorie:

1984 Domande provinciali (-419 in meno rispetto all’anno precedente)

37266 Domande interprovinciali (-5219 in meno rispetto all’anno precedente)

Nomine in ruolo (Dati riferiti alla data odierna):

nord 16,5% , centro 29,7%, sud 46,7%

Per quanto riguarda i Concorsi, l’Amministrazione ha comunicato che:

Il concorso per i laureati con il servizio è bloccato. Sono stati riscontrati problemi per la gestione delle domande del concorso riservato e pubblico a livello informatico. Siamo in attesa del D.M. attuativo.
Il concorso per D.S. prevede la prova scritta nella prima metà di ottobre.
Il concorso D.S.G.A. prevede una riserva dei posti fino al massimo del 50% con aggiustamenti per quelli che non hanno il titolo di accesso previsto ma svolgono la funzione da anni. Sono pronti i D.M. attuativi.
Il concorso per l’insegnamento all’estero prevede l’uscita del bando dopo le dovute interlocuzioni con il MAECI.
Per quanto riguarda la pubblicazione delle graduatorie di supplenza l’Amministrazione ha comunicato che è avvenuta un’audizione con il dott. Pungitore e che le graduatorie definitive del personale ATA non saranno pronte prima del 20 settembre p.v.. Le graduatorie di supplenza dei docenti di I fascia saranno pubblicate il 3 settembre.

Organico – Per quanto riguarda l’organico l’adeguamento alle situazioni di fatto è in via di aggiustamento ed è previsto un emendamento per le zone terremotate.

Bonus premiale 2016/2017 – La disponibilità delle risorse è legata alla tempistica del bilancio per anno finanziario; pertanto, l’Amministrazione è stata costretta a restituire i soldi momentaneamente non utilizzati salvo poi restituirli con il riaccreditamento.

Per quanto riguarda l’indennità di reggenza dei DSGA ci sono problemi di reperimento delle risorse finanziarie in quanto il compenso potrà essere coperto solo attraverso un finanziamento.

Edilizia scolastica – L’Amministrazione ha comunicato che esistono risorse per 7 miliardi di euro. La procedura dell’erogazione dei fondi prevede varie fasi che devono essere tutte espletate e purtroppo generano ritardi nell’attribuzione delle risorse. Occorrerebbe cambiare la norma di legge per snellire. Pertanto, in Conferenza unificata è stato previsto un accordo quadro triennale che ridurrà i tempi di erogazione delle risorse. E’ intenzione del Ministro realizzare l’anagrafe dell’edilizia scolastica, portando i dati interni al MIUR a conoscenza di tutti. E’ previsto un monitoraggio per quanto riguarda gli istituti a rischio strutturale e gli istituti solo con problematiche di tipo amministrativo.

Si è concordato un prossimo incontro per un’informativa