Consiglio provinciale – Art 16 dello Statuto

Il Consiglio provinciale è composto da un minimo di 15 membri a un massimo di 45, ripartiti in numero proporzionale alla consistenza di ciascun settore.
Per ogni provincia il numero dei Consiglieri provinciali è determinato in base alla consistenza degli iscritti.
I Consiglieri nazionali partecipano a titolo consultivo alle riunioni del Consiglio provinciale della realtà territoriale in cui risultano iscritti.
Il Consiglio provinciale assume la direzione del sindacato nell’ambito delle competenze di cui all’art. 15; dispone in materia di bilancio, amministrazione, tesseramento, organizzazione e attività di assistenza e consulenza.
Il Consiglio provinciale esercita, altresì, il controllo delle attività dei delegati e degli organi distrettuali, designa i rappresentanti dell’organizzazione nelle commissioni che operano a livello provinciale e provvede alla costituzione delle commissioni di studio, nelle quali potranno essere utilizzati anche esperti esterni all’organizzazione.
Alle riunioni del Consiglio provinciale partecipano, con solo diritto di parola, i rappresentanti dello S.N.A.L.S. eletti in seno al Consiglio scolastico provinciale, qualora non ne facciano già parte in qualità di membri effettivi.

Leggi il seguito