PATTO EDUCATIVO GLOBALE

L’intervento del Pontefice in occasione della 55ma Giornata mondiale della pace, che si celebrerà il 1° gennaio 2022. «Investire sull’istruzione è la strada maestra». «Auspico che all’investimento sull’educazione si accompagni un più consistente impegno per promuovere la cultura della cura. Essa, di fronte alle fratture della società e all’inerzia delle istituzioni, può diventare il linguaggio comune che abbatte le barriere e costruisce ponti». Questo il messaggio di Papa Francesco in occasione della 55ma giornata mondiale della Pace, che si celebra il 1° gennaio 2022. «Un Paese cresce quando dialogano in modo costruttivo le sue diverse ricchezze culturali: la cultura popolare, la cultura universitaria, la cultura giovanile, la cultura artistica e la cultura tecnologica, la cultura economica e la cultura della famiglia, e la cultura dei media».

«Nuovo paradigma culturale»

È dunque «necessario forgiare un nuovo paradigma culturale, attraverso “un patto educativo globale” per e con le giovani generazioni, che impegni le famiglie, le comunità, le scuole e le università, le istituzioni, le religioni, i governanti, l’umanità intera, nel formare persone mature», prosegue il Santo padre. «Un patto che promuova l’educazione all’ecologia integrale, secondo un modello culturale di pace, di sviluppo e di sostenibilità, incentrato sulla fraternità e sull’alleanza tra l’essere umano e l’ambiente».

«Investire su istruzione ed educazione»

«Investire sull’istruzione e sull’educazione delle giovani generazioni – conclude il Pontefice – è la strada maestra che le conduce, attraverso una specifica preparazione, a occupare con profitto un giusto posto nel mondo del lavoro».

da Il Sole 24 Ore