Pareri del CSPI su futuri concorsi ordinari a posti di docente

Il  4 novembre il Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione (CSPI) ha espresso i prescritti pareri sugli schemi di decreto del Ministro dell’istruzione concernenti le disposizioni per i concorsi ordinari per l’accesso ai ruoli del personale docente su posto comune e di sostegno rispettivamente della scuola secondaria di primo e secondo grado e della scuola dell’infanzia e primaria.

Considerazioni del CSP:

  • i concorsi non devono evidenziare una separazione troppo marcata tra la procedura finalizzata all’accesso ai posti comuni e quella per i posti sul sostegno, perché diversamente vi è il rischio di una netta separazione tra i due profili;
  • i quesiti della prova scritta della procedura per i posti di sostegno vertano anche su tematiche disciplinari, culturali e professionali proprie dell’insegnamento curricolare;
  • i quesiti della prova scritta e la prova orale della procedura per i posti comuni dovrebbero accertare anche conoscenze e competenze relative ai temi dell’inclusione scolastica;
  • i concorsi devono  valorizzare le capacità e le potenzialità professionali degli aspiranti;
  • vi è la necessità di una riforma del reclutamento che metta al centro la formazione iniziale con percorsi strutturati e stabili;
  • riconsiderare le classi di concorso, data l’evoluzione delle discipline d’insegnamento.