Diritto dei diplomandi privatisti a inserirsi nelle GPS: sentenza TAR Lazio

La Sezione Terza Bis del Tar Lazio ha riconosciuto il diritto all’inserimento nelle GPS dei diplomati privatisti che hanno svolto gli esami di Stato nel mese di settembre 2020:  “nell’intenzione di non addebitare ai candidati esterni disfunzioni dovute al peculiare contesto emergenziale, si è cercata una soluzione che permettesse loro la possibilità di accedere al mondo del lavoro senza che questi venissero incisi da uno spostamento delle date di esame dovute, si ripete, ad una situazione a loro non addebitabile. Se questa è la ratio delle disposizioni in esame, emerge come una previsione che non permetta la possibilità di inserirsi nelle graduatorie con riserva, qualora si sia in possesso degli altri requisiti, comporterebbe la violazione del principio di uguaglianza e la violazione del principio di ragionevolezza.”