Aggiornamento annuale Graduatorie ad esaurimento

Il MIUR ha emanato il D.M. n. 36 del 23 giugno 2020 avente oggetto:”Procedure di scioglimento delle riserve e di inserimento dei titoli di specializzazione sul sostegno e di didattica differenziata degli aspiranti presenti nelle Graduatorie ad esaurimento“. Domande dal 24 giugno 2020 sino al 3 luglio 2020

Il Decreto prevede le modalità per:

  • scioglimento della riserva per coloro, già inclusi con riserva in quanto in attesa del conseguimento del titolo abilitante, che conseguono l’abilitazione entro il 3/7/2020;
  • presentazione dei titoli di riserva, acquisiti sempre entro il 3/7/2020, per fruire dei benefici di cui alla L. 12/03/99 n. 68 e all’articolo 6, comma 3-bis, del decreto-legge 10 gennaio 2006, n. 4, convertito con modificazioni dalla legge 9 marzo 2006, n. 80.
  • aggiornamento degli elenchi, a seguito di conseguimento di titoli di specializzazione per il sostegno o di metodi didattici differenziati, per coloro che già inseriti in graduatoria, conseguano tali titoli entro la stessa data;

Le domande devono essere rivolte alla sede territoriale dell’Ufficio scolastico regionale che ha gestito la relativa domanda per il triennio 2019/20, 2020/21 e 2021/22, a decorrere dal 24 giugno 2020 sino al 3 luglio 2020, esclusivamente tramite l’apposita istanza disponibile sul sito internet del Ministero al percorso “Argomenti e Servizi => Reclutamento e servizio del personale scolastico => Graduatorie a esaurimento => Aggiornamento graduatorie ad esaurimento aa. ss. 2019-2021”, in conformità al codice dell’amministrazione digitale di cui al decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82.

Gli aspiranti devono dichiarare:

  1. nella domanda di inclusione a pieno titolo, seguendo la procedura guidata, il titolo di abilitazione e l’eventuale titolo per l’insegnamento della lingua inglese nella scuola primaria conseguito;
  2. nella domanda di dichiarazione dei titoli di riserva, seguendo la procedura guidata, il titolo di riserva cui hanno diritto e, in caso di provincia destinataria della domanda diversa da quella di residenza, gli estremi dei documenti attestanti il diritto alla riserva di posti o la pubblica amministrazione in possesso della documentazione;
  3. nella domanda di inclusione negli elenchi del sostegno, seguendo la procedura guidata, il titolo di specializzazione di sostegno e/o relativo ai metodi differenziati conseguito.