“Chiamata veloce”: parere del CSPI

Nella seduta del 4 giugno il Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione (CSPI) ha espresso il parere sullo schema di decreto inerente la “Procedura assunzionale per chiamata di cui all’articolo 1, commi da 17 a 17-septies, del decreto-legge 29 ottobre 2019, n. 126, convertito, con modificazioni, dalla legge 20 dicembre 2019, n. 159”, la cosiddetta “chiamata veloce” ovvero la possibilità aggiuntiva per i precari inseriti nelle graduatorie utili per l’immissione in ruolo – una volta esperito l’ordinario e annuale iter nella propria provincia – di richiedere detta immissione in ruolo “in territori diversi da quelli di pertinenza delle graduatorie di appartenenza”.