MOBILITÀ: RAGGIUNTA L’INTESA

In data 21 dicembre 2018 è stata raggiunta l’intesa sull’ipotesi di contratto della mobilità per il prossimo triennio. La firma avverrà  dopo l’approvazione definitiva della legge di bilancio da cui discendono le innovazioni già previste e contenute nell’accordo. Sono stati ripristinati gli accordi contrattuali antecedenti l’entrata in vigore della legge 107/’15.

(altro…)

Leggi il seguito

Scuole paritarie, seminario “Autonomia, parità e libertà di scelta educativa”

Suor Anna Monia Alfieri – Mercoledì 12 dicembre, nella prestigiosa Sala Nilde Iotti, alla Camera dei Deputati, si è svolto il Seminario di studio “Autonomia, parità e libertà di scelta educativa”, promosso dagli onorevoli Mariastella Gelmini e Valentina Aprea. Di rilievo i relatori, Anna Monia Alfieri, esperta di politiche scolastiche, e Marco Grumo, docente di economia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Hanno partecipato i rappresentanti delle Associazioni dei Genitori e dei Docenti delle scuole paritarie.

(altro…)

Leggi il seguito

MATURITÀ, ON LINE GLI ESEMPI DI TRACCE DELLE PROVE SCRITTE

Sono disponibili sul sito del Ministero, dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, alcuni esempi di tracce delle prove scritte dell’Esame di Stato della secondaria di II grado. Si tratta di azioni che il Ministero sta mettendo in campo per accompagnare studenti e docenti nella preparazione della nuova Maturità che, a partire da questo anno scolastico, si svolgerà con alcune novità, come previsto dal decreto legislativo numero 62 del 2017. 

Gli esempi di prove si riferiscono ad alcuni degli indirizzi più diffusi dell’istruzione liceale e dell’istruzione tecnica e professionale. Si tratta sia di prove mono-disciplinari, sia di prove che coinvolgono più discipline caratterizzanti gli indirizzi di studio.

(altro…)

Leggi il seguito

Educazione civica materia obbligatoria dalla materna alle superiori

I ministri Matteo Salvini (Interno), Marco Bussetti (Istruzione) e Lorenzo Fontana (Famiglia) hanno presentato alla Cameraun Progetto di legge per rendere la materia “obbligatoria in tutte le scuole italiane”. Dall’ingresso alla materna fino all’uscita della Maturità.

Nelle scuole d’infanzia si prevedono “progetti di Educazione civica” e per la scuola primaria vengono fissate 33 ore annuali con una valutazione sulle conoscenze dal terzo anno delle elementari, quindi certificazioni “soft skills” alla fine del triennio delle medie e del biennio delle superiori. Nel progetto l’Educazione civica sarà materia di colloquio in occasione sia dell’esame di Terza che per l’orale della Maturità.

Leggi il seguito

Aggregazioni territoriali concorso straordinario personale docente per la scuola dell’infanzia e primaria.

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.100 del 18 dicembre 2018 i l’avviso che rende note le regioni aggregate territorialmente (dato il numero esiguo di partecipanti) per lo svolgimento delle prove relative al concorso straordinario, per titoli ed esami, per il reclutamento a tempo indeterminato di personale docente per la scuola dell’infanzia e primaria.

(altro…)

Leggi il seguito

La sindrome dell’appetito vien mangiando .

Lo scorso 13 dicembre 2018 è stata firmata presso l’Aran l’ipotesi del CCNL per i dirigenti delle scuole. Subito l’ANP si è arrogata in esclusiva il merito dell’importante risultato ottenuto: lo stanziamento dei relativi fondi nella legge di bilancio per il 2018 sarebbe stato ottenuto in conseguenza della loro manifestazione a Roma del 25 maggio 2017. I signori dell’ANP dimenticano che alla trattativa hanno partecipato anche ben 12 sigle sindacali, tra cui i sindacati confederali e lo Snals, i quali sono stati determinanti per raggiungere gli obiettivi che ci si era prefissati. In particolare si deve proprio allo Snals il rinvio delle decisioni in merito al sistema di valutazione della dirigenza scolastica, che dovrà essere oggetto di una specifica sequenza presso il MIUR utilizzando gli istituti previsti dalle nuove relazioni sindacali.

(altro…)

Leggi il seguito

“No a 20 euro per il rinnovo del contratto”

 PIENO SOSTEGNO AL SIT-IN che il 19 dicembre 2018 le Federazioni del Pubblico Impiego della Confsal (SNALS, FIALS E UNSA) organizzeranno a Roma con lo slogan “No a 20 euro per il rinnovo del contratto”.  

«La Confsal» dichiara il Segretario Generale Angelo Raffaele Margiotta «come già comunicato nell’incontro a Palazzo Chigi con il Presidente del Consiglio Conte, ritiene che la previsione di 20 euro stanziati nella Legge di Bilancio per il rinnovo dei contratti  sia un grave attacco alla dignità dei lavoratori del pubblico impiego.»

Leggi il seguito

Concorso dirigenti scolastici: assunzione dopo l’orale

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 290 del 14 dicembre 2018 è stato pubblicato il Decreto Legge 14 dicembre 2018, n. 135, il cosiddetto “decreto semplificazione”. All’art. 10 stabilisce che  “i candidati ammessi al corso conclusivo del corso-concorso bandito nel 2017 per il reclutamento dei dirigenti scolastici, sono dichiarati vincitori e assunti”e ammessi a frequentare il periodo di formazione e prova. Precedentemente era previsto che al termine della prova orale gli aspiranti presidi avrebbero dovuto seguire il corso di formazione e tirocinio e le relative prove. Il suddetto D.L. n. 135/2018, già in vigore, sarà presentato alle Camere per la conversione in legge.

Leggi il seguito

Scuole paritarie: stipendi insegnanti, costo standard e scelta educativa

Scrive Suor Anna Monia Alfieri – Docente all’Università Cattolica del S.Cuore – Membro del GRUPPO DI STUDIO NAZIONALE sulla PARITÀ  SCOLASTICA nella VII Commissione Permanente alla Camera e I Commissione Permanente alla Camera –  Dal 2014 Membro in qualità di esperto al Tavolo Parità al MIUR-Ministero della Pubblica Istruzione – Collabora  con l’Assessorato Scuola del Comune di Milano.

Quest’anno per chi suona la campanella? Una richiesta di coerenza al Governo del cambiamento.

(altro…)

Leggi il seguito

La mancata azione disciplinare nei confronti dei dipendenti è reato.

La mancata attivazione della sanzione disciplinare da parte del dirigente per fatti illeciti compiuti dai dipendenti può configurarsi come reato.

Il riferimento normativo è rintracciabile nel D.Lgs. n.150 del 2009, noto come ‘decreto Brunetta’ che ha modificato ed integrato il D.Lgs. n.165 del 2001 (Norme generali sull’ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche) prevedendo nuovi illeciti disciplinari sanzionabili anche per i dirigenti titolari preposti alle strutture della Pubblica Amministrazione.

 

(altro…)

Leggi il seguito